Ibiza: diario di un viaggio

Ciao a tutti, da poco sono rientrata da un bellissimo viaggio relax ad Ibiza, si si ho detto relax!

Lo so sembra strano perché come si pensa ad Ibiza, la prima cosa che viene in mente è il divertimento e la vita notturna, ma in realtà questa speciale isola spagnola nasconde molto altro. Essendo maggio, la stagione non è ancora iniziata, le discoteche sono ancora chiuse (tranne il Pacha che è aperto quasi sempre) e in giro c’è molta calma nonostante la notevole affluenza di persone da tutto il mondo. Il clima ancora non proprio estivo permette di godere non solo di mare e della spiaggia, ma anche della bellezza degli scenari naturali, talvolta poco conosciuti e inesplorati dalla maggior parte dei turisti, attrazioni paesaggistiche e culturali, mercatini e tanto altro ancora.

Ibiza ha una lunga tradizione alle spalle, tanto per cominciare, per chi non lo sapesse dal 1999 è Patrimonio Mondiale dell’Umanità, e nel passato è stata dominata da Fenici, Cartaginesi, Vandali, Romani, Bizantini, Visigoti, musulmani e catalani per la sua posizione strategica e conserva ancora oggi, tracce evidenti della sua storia lontana e recente, con un clima multietnico in cui c’è insieme incontro, confronto, fusione e ricchezza. E’ per questo che la sua anima ha due facce così diverse ma non per questo contrapposte: le attrazioni notturne, da una parte, con tutte le discoteche e i locali della vita mondana; le attrazioni diurne, dall’altra, con tante attività possibili come la visita di riserve naturali, bagni in spiagge molto suggestive, trekking, immersioni e mercatini.

In questa prima parte, voglio raccontarvi delle due città principali Eivissa e Sant Antoni, e delle attrazioni più belle da visitare durante il soggiorno ad Ibiza:

Eivissa

eivissa1 Collage

E’ il capoluogo di Ibiza, chiamata anche dai suoi abitanti Vila, situata ad est, è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità, per la varietà culturale che da sempre l’ha caratterizzata nel corso della sua storia. Questa bellissima città storica arroccata è circondata da mura e stradine ripide che conducono alla sommità dove è possibile visitare siti archeologici e godere di una vista spettacolare. Mentre giù vicino al porto è possibile fare shopping fra i tantissimi negozi tipici e commerciali.

eiCollageeivCollagecaseCollageeiviCollageeeeCollageeivissCollageeivissa Collage

Sant Antoni

antoniCollage

E’ la città opposta ad Eivissa, dalla quale dista solo 13 km in macchina o in scooter. Considerata la zona più gettonata sia per le bellissime spiagge e il mare più cristallino dell’isola, che per la vita notturna, con il celebre Cafè del Mar o il Blue Marlin, anche se, secondo me se volete godere veramente della vità notturna dovete soggiornare a Playa D’en Bossa.

sant anantCollageanrtoCollage

Playa D’en Bossa

playa

E’ il centro della movida notturna, situato a pochi km da Eivissa e dall’aereoporto, questa zona è ricca di locali, negozi e discoteche, tra cui lo Space e l’Ushuaia, e prendendo la macchina si possono raggiungere facilmente anche il Pacha, il Privilege e l’Amnesia, dove si esibiscono i Dj più famosi del mondo. Uno dei locali più gettonati è il Bora Bora, dove si svolgono feste sulla spiaggia dal pomeriggio fino a tarda notte e dove potrete ammirare il bellissimi tramonto sorseggiando un buon mojito, classico o alla frutta.

discoCollageplaya-den-bossa-beach-3

Hippie Market

hippie mark Collage

E’ il celebre marcatino hippie che si svolge una volta a settimana a Punta Arabi, nonchè il più grande mercato dell’isola dopo quello di Es Canar, situato in un piccolo resort turistico sulla costa nord orientale dell’isola. Molto suggestivo da visitare e ideale per acquistare qualche regalo e souvenir originale.

hippiemarkCollagemarkCollagebobCollage

PH Claus Tee

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *