"Tutta la pioggia del cielo" di Angela Contini

Un romanzo che mi ha lasciata ammaliata, emozionata, e pienamente soddisfatta di aver fatto una lettura priva della minima sbavatura.

Un romanzo la cui storia ricorda molto “Le pagine della nostra vita” di Nicholas Sparks, ma in chiave più moderna. Già il titol0, “Tutta la pioggia del cielo”, incuriosisce molto, per non parlare della copertina, ma sopratutto leggendo pagina dopo pagina, troverete qualche somiglianza.

tutta la pioggia del cielo

Lei scrittrice che viene dalla grande città, lui umile contadino che invece deve lavorare fino alla sfinimento per salvare la fattoria di famiglia dal lastrico. Protagonisti tanto diversi ma che messi insieme fanno scintille, e che scintille, divertente e ironico, vi lascerà senza parole.

Trama

Lui odia le scemenze, è vegano e innamorato della natura. Lei odia le rane, ha paura degli animali e quando si mette in testa una cosa non c’è verso di farle cambiare idea. Victoria è una scrittrice di successo in crisi creativa. Il suo agente, per aiutarla a superare l’impasse, la spedisce da Chicago in una tranquilla fattoria nel Vermont, dove il silenzio è l’unica cosa che non manca. Nath è di una bellezza selvaggia, ma burbero e scostante fino alla maleducazione. Ha deciso di rinunciare a un lavoro prestigioso per dedicarsi alla vecchia fattoria del padre, anche se è sempre più schiacciato dai debiti. Perciò la sorella Susan gli propone di affittare una stanza a una ragazza di città con il blocco dello scrittore che, assicura, non gli darà alcun fastidio. E invece i guai, sotto forma di un viso pieno di lentiggini e inappropriati tacchi alti, stanno per arrivare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *